Film Senza Limiti

VIDEO: Oscar, consegnato a La La Land, preso e ridato a La La L'Altro film... e ancora un'incredibile gaffe; foto in memoria di una produttrice morta che però è viva!

Pazzesche le gaffe alla notte degli oscar! Una busta sbagliata, i produttori di La La Land che cominciano il discorso di ringraziamento. Sono convinti di aver vinto, ma ecco che vengono firmati! Il miglior film di questa edizione va a Moonlight! Grande imbarazzo per l'organizzazione, ma ancora di più per i produttori Warren Beatty e Faye Dunaway! E' Jimmy Kimmel a confermare il sospetto dei produttori, e scherzosamente promette di non tornare mai più a condurre gli oscar.
ECCO IL VIDEO DELLA TERRIBILE GAFFE



Ma non c'è limite al peggio! Gli Oscar rischiano di uccidere Jan Chapman, produttrice cinematografica, viva e vegeta (va specificato), la cui fotografia è comparsa in una carrellata di fotografie in memoria di persone scomparse nel mondo del cinema. Che dire? Per fortuna era solo un errore, ma la Chapman ne avrà di amuleti da toccare! Aperta un'inchiesta sul conteggio dei voti, ma c'è davvero poco da controllare; una busta sbagliata, una gaffe che passa in secondo piano...
e il premio è andato a La La l'altro film!
Ma La La Land non ne esce comunque a mani vuote; ben 6 Statuette Vinte, tra cui quella per Emma Stone, migliore attrice protagonista. Ovviamente miglior colonna sonora e miglior canzone originale non potevano che andare al musical con Ryan Gosling, che porta a casa anche miglior sceneggiatura e miglior fotografia.

Non ce la fa invece Fuocoammare di Alessandro Rosi, battuto da Il Cliente.
Ma nemmeno l'italia resta a mani vuote; in pochi lo sapevano ma il trucco di Suicide Squad era tutto italiano, e l'oscar al miglior Make Up è l'unica vittoria portato dai cattivi della DC.

insomma, un Oscar ricco di emozioni, scaturiti specialmente dalle sfortunate gaffe di qualcuno...
Del resto, se quest'anno a San Remo non abbiamo avuto gli strepitosi scivoloni di Gabriel Garko, gli americani ci ricordano di essere i numeri uno quando si tratta di errori in diretta!
Capitò un errore molto simile a miss universo di qualche anno fa; alleghiamo anche qui il video, per salutarci con qualche risata.
Chissà come si sentirà sollevato il conduttore di miss Universo ora che qualcuno ha fatto un errore simile al suo in un contesto molto più importante!

Il genio di Hitchcock e quelle serie TV d'altri tempi

Su YouTube è molto facile reperire la serie Alfred Hitchcock Presenta, che più che una vera e propria serie si tratta di uno straordinario insieme di cortometraggi. Il modus operandi del regista inglese è pressapoco sempre lo stesso, eppure nella sua semplicità resta geniale e inimitabile. La tensione si insinua lentamente nello spettatore, in un climax incredibile che porta sempre a conclusioni sconcertanti ed inaspettate. Personaggi inquietanti, geni del crimine o povere vittime inconsapevoli. Protagonisti di racconti brevi sapientemente tradotti al mondo del cinema da chi ha fatto del cinema la propria vita, fino a rivoluzionarlo. Chi intende cimentarsi nel mondo dei cortometraggi deve obbligatoriamente guardare queste opere magistrali, che in poche decine di minuti riescono a sviluppare alla perfezione storie memorabili.

Quell'incredibile collaborazione tra Disney e Salvador Dalì

Il surrealismo è stato un movimento che ha ispirato positivamente qualsiasi ramo dell'arte e della creatività. Dalla pittura alla poesia, non senza passare per il cinema, e in pochi, rari casi, ha disseminato qualche preziosa perla nel mondo dell'animazione. Laddove le parole sono superflue lasciate che siano gli straordinari dipinti di Dalì animati dal genio della Disney a parlare, perché nessuno potrebbe fare di meglio.

Il sorriso di Diana

Per la regia di Luca Lucini, cortometraggio del 2002. Un vero capolavoro. I protagonisti appartengono a due mondi totalmente diversi, quello dei ragni e quello degli umani. Ciò che colpisce è l'intelligente espediente di far innamorare questi due protagonisti per dar vita a una metafora meravigliosa. Un amore sofferto, un amore non ricambiato, un amore che uno dei due protagonisti non può né conoscere né comprendere. Un amore che fa male, e che lascia a disposizione un unico finale. Tra i migliori cortometraggi, e non solo italiani. Non abbiamo paura di dirlo, perché è la verità.

Sala D'Aspetto tra i Migliori Cortometraggi Italiani Indipendenti!


Clicca qui sotto per guardare il cortometraggio completo!


Qualcuno potrà dire "il migliore cortometraggio italiano", ma bisogna essere ragionevoli. Sala d'Aspetto è un cortometraggio italiano indipendente, forse tra i migliori. Solo 5 attori (e una comparsa), solo 20 minuti, solo una stanza, eppure sembra impossibile staccarsi dallo schermo!
Un cortometraggio assolutamente incredibile da vedere e da rivedere, dal finale aperto e da mille possibili interpretazioni, nessuna corretta, nessuna sbagliata.
Più che un corto vi sembrerà di aver visto un film completo, più che un lavoro indipendente sembrerà di trovarci di fronte a una vera e propria produzione. CortoCirucito produzioni si è dato un obiettivo, e qualunque questo sia, è stato superato al 100%.
Molto bravi gli attori, Marco Cannavacciuolo e Antonio Gentile, che mantengono da soli il 90% del cortometraggio. Non sfigurano nemmeno Roberto Fiorentino e Maria Palomba, ai quali sono affidati ruoli relativamente più tranquilli, ma che comunque hanno di che dire di fronte alla telecamera. Un piccolo gioiello che ha molto margine di miglioramento, come il montaggio video e audio, ma il collettivo è formato da autori, registi e scrittori capaci.
Siamo sicuro che essendo questo il loro primo lavoro, i ragazzi di CortoCircuito prima o poi sforneranno un vero capolavoro!